Guida al come proteggere le zampe del cane

Le zampe hanno diverse funzioni e sono fondamentali nella vita di un cane. Anche se non sono così tenere e carine come delle orecchie a punta o lunghe e penzolanti, o i loro occhi così espressivi; queste detengono molto potere, ed è per questo che come padrone dovresti seriamente pensare a come salvaguardarle.

Sapevi che nelle zampe sono presenti solo una manciata di ossa? Il resto del piede è composto da legamenti, tendini, riserve di sangue, tessuto connettivo e pelle. Le zampe sono composte da unghie e un cuscinetto per dito, un cuscinetto metacarpale e uno carpale.

I cuscinetti delle dita e quello metacarpale servono come ammortizzatori. Questi piccoli ammortizzatori aiutano a proteggere le articolazioni del cane e le ossa dai diversi urti col terreno che ogni giorno affrontano mentre camminano, corrono e saltano. Anche il cuscinetto carpale ha un ruolo importante, ovvero quello di aiutare il cane a mantenere l’equilibrio in terreni scivolosi o irregolari, comportandosi proprio come dei freni in una macchina.

I cuscinetti del piede sono fatti di un tessuto adiposo e spesso, che aiuta ad isolare la zampa da temperature estremamente fredde, aiutandolo a proteggere i piedi da queste temperature estreme (un po’ come il grasso di balena). Questi cuscinetti essendo così spessi non trasmettono il freddo così velocemente come altri tipi di tessuto.

I cuscinetti possono anche sudare proprio come la mano di una persona. Questo avviene in quanto i piedi del cane presentano dei glandi sudoripari, situati nello strato interno della pelle, che spingono il sudore fuori. Questo sistema mantiene le zampe idratate e aiuta a prevenire la secchezza di questi cuscinetti.

I cuscinetti danno al cane una protezione mentre si trova su terreni irregolari. Potresti anche notare che i cani che passano molto tempo fuori sembrano avere dei cuscinetti più ruvidi, rispetto ai cani che passano le loro giornate dentro casa. Questi ultimi avranno dei cuscinetti molto più morbidi e lisci al tatto.

Un’altra cosa interessante della zampa del cane è che a differenza delle persone, che poggiano la maggior parte del proprio peso sul tallone, i cani mentre camminano, poggiano il proprio peso sulle dita. Le dita perciò sono un’appendice molto importante da mantenere in buono stato e da salvaguardare.

I cani hanno gli speroni e anche se non sembrano essere di molto aiuto nella trazione o anche in semplici azioni come camminare e scavare, aiutano il cane a mantenere una presa quando mangiucchia ossa e giochini vari.

Ci sono certe razze che usano gli speroni posteriori per avere una maggiore stabilità in un terreno che è ruvido o irregolare. Ci sono razze nate con i piedi palmati, che li rende dei grandi nuotatori, mentre altre razze (specialmente quelle che vivono in climi freddi) sono nate con zampe grandi che aiutano il cane a passare sul ghiaccio e la neve.

Ci sono diverse razze che hanno invece piedi molto piccoli, tondi e compatti, un po’ come quelli dei gatti. Un cane spreca meno energia per alzare dei piedini, aumentando di conseguenza la resistenza fisica.

Altre razze invece hanno piedi da coniglio che ricordano molto quelli delle lepri, e altre razze hanno un odore abbastanza distintivo che ricorda quello delle patatine.

Non emozionarti troppo, l’odore in realtà viene dai batteri e dai funghi, il che è abbastanza schifoso se ci pensi bene. Fortunatamente, l’odore di queste zampe non causa nessun effetto nocivo per la salute e anzi molte volte sono affettuosamente chiamati "Frito feet" (letteralmente piedi fritti, proprio come le patatine).

Proteggere le zampe del cane: Una guida utile per dei piedi in salute

Complessivamente possiamo dire che le zampette del cane sono relativamente robuste e anche molto interessanti se si approfondisce l’argomento. Tuttavia, quando si fanno male alle zampe, la situazione è abbastanza dolorosa. La miglior medicina è prevenire qualsiasi problema prima ancora che si verifichi, in particolar modo problemi come unghie spezzate e strappate, bruciature o congelamento dei cuscinetti. Detto ciò, ecco a voi alcuni consigli su come proteggere le zampe del cane e mantenerle in salute durante tutto l’anno.

Taglia spesso le unghie

Quanto spesso tagli le unghie al cane, dipende dalla razza e dal tuo stile di vita. Devi però tenere a mente che quando queste unghie diventano particolarmente lunghe, è molto facile che si spezzino o si strappino. Non solo questi casi sono dolorosi, ma potrebbero portare ad un sanguinamento copioso, in quanto nell’unghia sono situati diversi vasi sanguigni, senza tener conto che è molto facile trovarsi poi con un’infezione.

Alcuni padroni non tagliano frequentemente le unghie al cane. Se ogni giorno porti il cane fuori per una camminata su un pavimento ruvido, il cemento può comportarsi come una sorta di lima e consumare l’unghia in modo da non esserci bisogno di tagliarle. Dai un’occhiata agli speroni, sempre se il cane li ha, in quanto questi non raggiungono il suolo e se non curati potrebbero portare ad un’unghia incarnita e ad una conseguente infezione, situazione molto dolorosa per il tuo amichetto. In fine devi cercare di capire quello che funziona meglio per il cane.

Evita di utilizzare prodotti chimici sul pavimento

Presta attenzione ai prodotti che utilizzi per pulire i pavimenti. Le sostanze chimiche possono causare bruciature nelle zampe e anche reazioni allergiche. Non solo queste sostanze possono assorbirsi attraverso i cuscinetti ma possono far mal anche al cane, alcuni potrebbero anche provare a leccarsi le zampe, ingerendone una piccola quantità che potrebbe farli stare male.

Proteggi le zampe dalle temperature fredde

In inverno, assicurati di asciugare le zampe del cane ogni volta tornato a casa. Elementi come neve, ghiaccio e anche sale e sostanze chimiche, spesso trovati in entrambi, possono causare danni alle zampe. Per prevenire queste situazioni, asciuga le zampe in modo da rimuovere qualsiasi sporco, sale e ghiaccio presente.

Un’altra cosa importante a cui prestare attenzione, se vivi zone dove nevica parecchio, è il ghiaccio. Anche se i cani amano andare fuori e scatenarsi sulla neve, la realtà è ben diversa, i nostri amici possono scivolare e cadere proprio come noi. Potrebbero anche farsi male alle zampe con del ghiaccio particolarmente affilato, e soffrire di una ferita che non solo è dolorosa ma anche difficile da guarire.

Cerca di fare in modo di non lasciare il cane da solo per molto tempo, specialmente in ambienti così freddi. Un cane può congelarsi proprio come te, perciò portalo fuori a giocare frequentemente al posto di portalo fuori solo due volte al giorno.

Proteggi le zampe del cane con delle scarpette

Che tu viva in posti caldi o freddi è indifferente, quello che è importante è investire in un paio di scarpette per cani o in un balsamo per proteggere i piedi. Se decidi di fargli indossare delle scarpette, assicurati che abbiano una sorta di trazione sotto la scarpa per aiutarli a non scivolare.

Non solo questi stivaletti aiutano a mantenere il piede caldo, ma possono anche proteggerlo dai vari sali e sostanza chimiche presenti nel suolo. Se vivi invece in un ambiente caldo, delle scarpette possono prevenire le bruciature. Ovviamente, non a tutti cane piace indossare delle scarpe, se il tuo fa troppe bizze potresti sempre provare un balsamo. Ricorda solo che questo si consuma più facilmente e potrebbe essere applicato in modo non proprio adeguato, rendendo il tutto non efficace.

Proteggi le zampe dal caldo

Proprio come i climi freddi anche quelli caldi possono essere un pericolo per le zampe. Cemento e asfalto assorbono i raggi del sole e di conseguenza possono diventare così caldi da friggerci sopra un uovo. Usa il buonsenso. Se non ci andresti tu a piedi nudi, probabilmente non dovresti permettere neanche al cane di camminarci. Almeno senza nessun tipo di protezione o scarpetta.

Se devi portare il cane fuori o lasciarlo al caldo, portalo nei prati in modo da evitare completamente questi suoli bollenti. Se tu o il tuo cane siete amanti della spiaggia, è importante ricordarti che i cani possono anche bruciarsi le zampe semplicemente camminando sulla sabbia.

Se scegli di farlo di camminare in suoli così caldi, rischi che il cane si faccia seriamente male con bruciature, vesciche e in alcuni casi queste possono portare ad una perdita del tessuto. Senza menzionare il dolore a cui è sottoposto, un dolore che si poteva benissimo evitare.

Sfortunatamente, anche se presti molta attenzione al cane, la realtà è che possono lo stesso accidentalmente passare un po’ troppo tempo camminando su quel suolo infuocato. Se noti che il cane inizia a zoppicare, a comportarsi in modo strano, o se noti che inizia a leccarsi ripetutamente la zampa, o che c’è del sangue o che la zampa è rossa, allora il cane potrebbe soffrire di una bruciatura.

Un altro consiglio per questi mesi infuocati è quello di organizzare un’escursione quando è più fresco in modo da portare sollievo ad entrambi. Puoi camminare la mattina presto o la sera, e in mancanza di frequenti passeggiate, giocaci spesso dentro casa.

Controlla le zampe regolarmente

Esamina sempre le zampe del tuo amichetto dopo una passeggiata, non importa se stavi camminando su un terreno piatto e morbido o se stavi su un sentiero roccioso e irregolare, è sempre importante controllare. Dovrebbe diventare un’abitudine controllare i loro piedi, per garantire che non si siano bruciati e non ci sia nessuna ferita. Molte volte anche se cerchi di evitare certe zone problematiche, possono sempre calpestare involontariamente qualcosa come pezzi di vetro o oggetti di metallo appuntiti. Questi possono tagliare e ferire la zampa.

Su petyoo.it trovi una guida completa e pratica per prenderti cura delle zampe del tuo cane: https://www.petyoo.it/guide/cura-zampe-del-cane.html

I cani normalmente potrebbero incappare in frese e spine o potrebbero anche calpestare sassi appuntiti o bastoncini. Questi oggetti sono pericolosi in quanto possono lacerare il piede e penetrare nel cuscinetto, rimanendo incastrati. Ricorda che se un oggetto è così incastrato che diventa una missione impossibile la sua rimozione, recati dal veterinario, egli sederà il cane e rimuoverà senza problemi l’oggetto.

Se la zampa del cane sanguina applica della pressione in modo da cercare di fermare il flusso. Potrebbe essere difficile in base al tipo di ferita, specialmente se c’è un’oggetto incastrato. Potresti spingerlo sempre più in profondità, peggiorando la situazione, ed è per questo che è importante portarlo dal veterinario.

Addestra il cane a darti la zampa

Tanti cani non amano che gli si tocchi la zampa, il fastidio è così tanto che diventano nervosi e potrebbero anche scattare. I cani dovrebbero essere addestrati fin da cuccioli a farsi toccare le zampe e tagliare le unghie. Altrimenti se non addestrati, sono guardinghi e potrebbe essere difficile curare le future ferite alle zampe, rendendo difficile anche la cura per le unghie.

Alla fine di tutto, dovresti cercare di far diventare un’abitudine quella di controllare regolarmente le zampe del cane. Anche se il tuo cane non sembra aver nessun problema, controllare è sempre un bene.

In questo modo, se noti che c’è qualcosa che non va, puoi metterti in moto e risolvere velocemente il problema prima che un’ulteriore danno occorra. Cerca di essere proattivo nella protezione delle zampette del tuo cane, e avrai tra le mani un compagno molto più felice e sano.